D.ssa Amelie-Claire von Platen

 

D.ssa Amelie-Claire von Platen ha studiato storia dell'arte e giurisprudenza presso le università di Pisa e Tubinga, dove ha conferito la sua laurea. In seguito a ciò si è laureata anche in management culturale presso l’università di scienze applicate di Zurigo a Winterthur. Nel 2011 è stata promossa dottore di ricerca in storia dell'arte presso l'università Tubinga.


Amelie-Claire von Platen ha lavorato tra l'altro con Sotheby's a Francoforte, all’Opera della Primaziale Pisana, con il Bregenz Festival, l'istituto per viaggi d’istruttive a Verona durante il Festival lirico Arena di Verona e come giornalista per il quotidiano Südkurier. Dal 2005 è impegnata come manager di cultura a San Moritz, prima con l'albergo Laudinella e poì come capa della produzione del Engadin Festival.
Nel'anno 2011 Amelie-Claire von Platen ha fondato insieme a suo marito l'azienda Danuser von Platen S. r. l., che gestice e in quale si assume la responsabilità per il campo arte e cultura.  


Amelie-Claire von Platen ha pubblicato dei libri su discorsi storici-artistici sopratutto su artisti della regione del lago di Costanza, quale è la sua terra natia.
 

Leitet Herunterladen der Datei einCurriculum vitae italiano

Leitet Herunterladen der Datei einCurriculum vitae tedesco

Leitet Herunterladen der Datei einCurriculum vitae inglese